Affetto dal morbo di Parkinson viene rintracciato nella stazione di Trani

Affetto dal morbo di Parkinson viene rintracciato nella stazione di Trani

Si tratta di un 66enne riaffidato al fratello proveniente dalla provincia di Brindisi

I poliziotti del Compartimento di Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise, nel fine settimana, sono state impegnati anche nel soccorso a persone in difficoltà ed in stato di grave disagio.

In particolare nella stazione di Trani, gli agenti del Posto Polfer di Barletta, nel primo pomeriggio di sabato hanno rintracciato un uomo di 66 anni, in evidente stato confusionale in quanto, come successivamente appurato, affetto dal morbo di Parkinson. Dopo averlo rassicurato, i poliziotti attendevano l’arrivo del fratello, residente nella provincia di Brindisi.

Per meglio interagire e mettere a proprio agio le persone in difficoltà, il Compartimento Polizia Ferroviaria per la Puglia, la Basilicata ed il Molise, ha ideato il progetto “S.O.S. disagio psichico”, selezionato come buona prassi nazionale dal Ministero dell’Interno, finalizzato a rassicurare le persona in situazioni critiche, riaffidarla ai familiari o agli educatori, cercando di evitare reiterazioni di fughe e situazioni di pericolo.