Il consigliere comunale della Città di Trani – capo gruppo della Lega – Gianni di Leo in data 1 febbraio ha protocollato in Comune una nota nella quale ha proposto al Sindaco, all’Assessore ai Servizi Sociali ed al Dirigente del Piano di zona l’istituzione, a cura e spese del Comune, di una culla termica.

La nota del Consigliere prende spunto da quanto accaduto nel mese di dicembre presso una parrocchia di Bari ove è stata depositata in una apposita culla a ciò predisposta una bimba appena nata che ha preso il nome di Maria. Il Consigliere ha inserito tra i destinatari anche l’Arcivescovo della Diocesi «posto che nella Città di Trani vi sono numerose realtà religiose che si dedicano alla infanzia abbandonata o ad elargire cure mediche ai non abbienti», si legge. Gianni di Leo ha infine dichiarato di «essere commosso dal aver protocollato questa nota praticamente in contemporanea o poche ore prima di quanto accaduto a Milano ove è stata abbandonato un neonato di pochi mesi sulle scale di un condominio in una zona di grande degrado sociale ed igienico. Vediamo ora cosa risponderà il Comune a fronte di questa nobile proposta», conclude la nota.