22 anni con l’Inter,  473 partite in nerazzurro, 58 con la Nazionale italiana e 19 squadre allenate. Walter Zenga, uno dei migliori portieri al mondo, si racconta in ‘Ero l’uomo ragno. La vita, il calcio, l’amore’, libro edito da Cairo in cui il pallone che rotola si mischia con gli affetti e con i sentimenti più intensi e profondi. Il libro è stato presentato venerdì 15 ottobre a Trani, nella cornice del Dorado Padel Center.

Tanti bambini di oggi, 30 dei quali provenienti dal vivaio della Virtus Andria (ufficialmente scuola calcio IGP Inter), e di ieri hanno risposto presente all’appuntamento con l’Uomo Ragno. Che spiega come è  nata la sua volontà di raccontarsi

Tra le righe c’è anche la Serie C, vissuta ad avvio carriera con Salernitana e Sambenedettese.

Da giocatore è stato legato a lungo alla sua amatissima Inter, la squadra per cui ha sempre tifato, fin dall’infanzia vissuta sui campi di viale Ungheria a Milano. Da allenatore, invece, ha girato il mondo, passando dagli Stati Uniti alla Romania, dalla Turchia fino all’Arabia Saudita e guidando in Italia il Catania, il Palermo, la Sampdoria, il Crotone, il Venezia e il Cagliari.  Curioso anche l’avvio della carriera in panchina.

Una vita piena di esperienze e avventure differenti e coinvolgenti ripercorsa in 234 pagine. Anche se, scherza l’autore…