E’ consultabile in allegato il disciplinare dei buoni spesa con cui si determinano i destinatari della misura, le finalità, i requisiti e le modalità di accesso al contributo complessivamente pari a 429.994,20 euro.

L’erogazione dei buoni spesa sarà rivolta in particolare a nuclei familiari che presentino difficoltà e/o carenze nell’acquisto dei beni di prima necessità, per indigenza economica anche derivata dalla momentanea sospensione dello stipendio o dell’attività lavorativa per l’emergenza Covid-19. Il beneficio sarà erogato, per i percettori di ulteriori misure di sostegno economico, al netto delle somme derivanti da sostegno pubblico (es. RED, Rdc, REM, bonus vacanze, bonus biciclette/monopattino e contributi Covid-19).

Il modello di domanda sarà disponibile su piattaforma dedicata sempre sul sito Istituzionale della Città di Trani a partire da oggi, venerdì 4 dicembre. Sarà possibile inviare telematicamente le istanze entro le ore 12 di venerdì 18 dicembre. Nell’istanza deve essere riportata con completezza e veridicità la situazione economica del richiedente e del suo nucleo familiare. L’Amministrazione ha facoltà di richiedere ogni documento ritenuto utile per l’istruttoria della domanda. Altre modalità, non previste dal disciplinare comporteranno l’esclusione dal beneficio.

L’ammissione comporta l’erogazione dei buoni spesa in formato digitale con assegnazione al codice fiscale del beneficiario individuato dall’Ente. In seguito, verrà assegnato un PIN abbinato alla Tessera Sanitaria, che costituisce lo strumento di identificazione per l’utilizzo dei buoni spesa presso gli esercizi convenzionati.

I cittadini avranno a disposizione i numeri di telefono del Servizio Sociale Professionale del Comune di Trani a cui potersi rivolgere esclusivamente per informazioni. I numeri, attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle ore 11.00, sono i seguenti: 0883.581116; 0883.581115; 0883.581117; 0883.581121; 0883.581119; 0883.581118. Non sarà possibile richiedere telefonicamente la compilazione della domanda, non saranno distribuiti modelli cartacei e non sarà consentita la consegna di cartaceo al protocollo del Comune. Tutta la procedura avverrà telematicamente.

Il link all’allegato.