La Vigor Trani pareggia 0-0 a Fasano: Sansonna para un rigore

Del Fasano le migliori occasioni, palo nel finale di Fumai

Tante emozioni ma anche niente reti nella supersfida tra Fasano e Trani: finisce zero a zero al termine di novanta minuti tutt’altro che banali. I padroni di casa falliscono la fuga in campionato e ora hanno tre punti di vantaggio sulla principale inseguitrice, il Gallipoli. La Vigor si conferma squadra solida e mantiene l’imbattibilità nel 2018. E’ una sorta di rivincita della finale regionale di Coppa Italia Dilettanti, vinta ad inizio febbraio dai tranesi, quella che va in scena al “Vito Curlo”.

Laterza recupera Serri dopo la squalifica facendo tornare tra i pali il giovane Loliva. Pizzulli schiera la sua formazione migliore non badando all’impegno infrasettimanale di mercoledì in coppa col Licata.

Al 2′ Serri si invola tutto solo verso Sansonna e Monopoli deve trattenerlo per la maglia per evitare il peggio. Cartellino giallo inevitabile per il centrale tranese. Al 12′ punizione dalla sinistra di Corvino su cui si avventa Montaldi e realizza ma l’arbitro annulla per fuorigioco su segnalazione del suo collaboratore di linea. Al 19′ stessa scena: ancora Corvino da fermo e ancora in gol Montaldi. Anche questa volta si alza la bandierina del guardalinee e rete annullata. Al 21′ prima azione pericolosa degli ospiti con uno scambio Infimo-Faccini. Quest’ultimo lascia partire un tiro che sfiora il palo alla destra di Loliva. Al 33′ l’episodio che avrebbe potuto cambiare la gara già nel primo tempo: Telera atterra Corvino e l’arbitro assegna il calcio di rigore. Sul dischetto va Montaldi che si fa ipnotizzare da Sansonna che compie un secondo autentico miracolo parando anche su Di Rito sulla ribattuta. Al 38′ Serri si invola sulla fascia e mette in mezzo un pallone più che invitante ma né Corvino né Montaldi riescono a trovare la deviazione giusta. Si va negli spogliatoi sullo 0-0.

La prima azione importante della ripresa arriva al 50′ con lo scatenato Serri che ci prova da posizione impossibile ma Sansonna devia in angolo. A differenza del primo tempo la partita non decolla e latitano le azioni pericolose. Pizzulli ne approfitta per far riposare Camporeale e Faccini in vista della coppa. Al 74′ è Montaldi ad impegnare di testa Sansonna dopo l’ennesimo calcio di punizione battuto da Corvino. All’87’ gran giocata di Corvino per Montaldi che fallisce una clamorosa palla gol. E nel primo minuto di recupero sfortunato anche il Fasano che colpisce un palo con Fumai su cui si spengono le speranze fasanesi di allungare ancora in classifica.