Una storia interminabile, che presto però potrebbe vivere la sua puntata conclusiva. La vicenda si riferisce alla United Sly e all’approdo a Trani, via Corato. Argomento che è stato sempre d’attualità la scorsa primavera e durante questa calda estate, con colpi di scena all’ordine delle settimane, se non addirittura dei giorni. A mettere la parola fine a questa storia, stando alle indiscrezioni che si sono diffuse in tarda mattinata, potrebbe essere la decisione dell’attuale proprietà della Sly, la famiglia Quarto, di ritirare la squadra dal prossimo campionato di Eccellenza. Scelta che arriverebbe a due giorni dal “game over” per l’eventuale cessione, poi mai concretizzata, alla cordata tranese guidata dagli Abruzzese.

L’accordo sembrava fatto nel primo pomeriggio di mercoledì, come confermato a Telesveva dal diesse Francesco Morgese: sarebbe stato lui a ricoprire l’incarico di uomo mercato. Poi il clamoroso dietrofront, annunciato mediante un comunicato stampa dalla famiglia Abruzzese. Storia già vecchia, in ogni caso. Quella nuova, in attesa naturalmente di comunicazioni ufficiali, racconta di una United Sly che non sarebbe più presente ai nastri di partenza del prossimo campionato di Eccellenza. E che logicamente non parteciperebbe neanche alla Coppa Italia Dilettanti: l’esordio è fissato sulla carta per domenica 20 settembre contro il Corato. Questo è quanto raccontano i rumors. Gli stessi che vedrebbero alla finestra il Canosa come eventuale squadra ripescata per completare il parterre delle “28” di Eccellenza e delle “14” del girone A. Una cosa è certa: la parola fine a questa vicenda è ormai vicinissima, in una direzione o in un’altra.