Quasi 1300 chiamate al giorno: il complesso mondo del “118”

Visita alla Centrale Operativa del Policlinico di Bari. Dipietro: «Chiamare per le urgenze»

Quasi 1300 chiamate al giorno in un periodo cosiddetto “nero” ed una situazione che appare sempre più complessa a fronte, invece, di una media di 800-900 telefonate giornaliere. Stiamo parlando della Centrale Operativa del 118 di Bari-BAT, centrale che ha il compito di accogliere, smistare e portare a compimento gli interventi di emergenza-urgenza su tutto il territorio delle due province pugliesi. Un lavoro di grande responsabilità ma anche di grande coordinamento e precisione come ci spiega lo stesso Dott. Gaetano Dipietro, Direttore della Centrale Operativa.

Gli operatori di centrale, dunque, gestiscono il flusso di chiamate in entrata ed in uscita, chiamate che devono esser moltiplicate e che nella maggior parte dei casi divengono sempre più lunghe e complesse.

In Puglia, nonostante la grande emergenza di questi giorni, il sistema di 118 ha la possibilità di contare su di un importante apparato tecnologico che permette comunque una migliore gestione delle criticità. Fondamentali anche diversi consigli utili per una migliore gestione del servizio stesso.

Il servizio di approfondimento a cura di News24.City e Telesveva.