Borracce in alluminio distribuite alla scuola elementare “Cezza”

A Trani i bambini imparano le buone pratiche ambientali

La scuola elementare Cezza ha fatto da apripista, nelle prossime settimane anche gli altri istituti della città potranno avviare la stessa sperimentazione. A Trani i bambini imparano le buone pratiche ambientali. Nelle loro aule le bottiglie in plastica verranno eliminate lasciando il posto alle borracce in alluminio distribuite questa mattina dall’amministrazione comunale e dall’Amiu.

Si tratta di incoraggiare un’inversione di tendenza che vede l’Italia il maggior consumatore al mondo di bottiglie in plastica. Che continuano a finire in buona parte in discarica o negli inceneritori e la cui produzione e trasporto determina emissioni inquinanti dal rilevante impatto ambientale. Senza contare, spiegano alla scuola Cezza di Trani, che oltre 20mila tonnellate di plastica raggiungono l’oceano ogni giorno con il rischio di entrare a far parte della catena alimentare marina. “L’uso di borracce in alluminio – dicono dall’Amiu – è un piccolo passo per incentivare abitudini più rispettose dell’ambiente e della salute umana”.

A Trani nei prossimi mesi verrà avviata la raccolta differenziata porta a porta. La plastica dovrà essere separata dal resto dei rifiuti e avviata al riciclo. “E’ giusto che la sensibilizzazione su questo tema – dicono dall’amministrazione comunale – parta dai più piccoli”.