La Lavinia Group Volley Trani ha difeso con successo il tensostatico Ferrante dall’assalto dell’Asem Volley Bari che nel corso dei quattro set ha potuto ben poco contro una squadra aggressiva e pronta al sacrificio. Le ragazze di coach Mazzola si sono imposte per 3-1. Il match è stato divertente, a tratti intenso, e soprattutto ha messo in risalto i valori in campo, nonostante il risultato. Questa vittoria si è dimostrata importante non solo per il risultato in se, ma anche per il morale della squadra che sta raccogliendo i frutti del lavoro fatto fino ad ora. Una squadra, ricordiamo, ricostruita ex novo rispetto la scorsa stagione.

L’avvio di gara è stato completamente dominato dalle giocatrici biancoazzurre che sono andate in vantaggio 5-0, costringendo il coach avversario a chiedere il primo time out. Dopo la pausa tattica le baresi della Asem sono rientrate in partita ed hanno dato vita ad uno scontro punto a punto che è durato fino al 13-13. Da qui in poi la Lavinia Group Volley Trani ha preso il sopravvento, limitando le opzioni offensive avversarie, e conquistando punti in rapida successione fino al 25-16. Il secondo set è iniziato ancora con le giocatrici tranesi in controllo del ritmo gara ma, questa volta, le avversarie hanno opposto una discreta resistenza. Nonostante qualche incomprensione tra le file biancoazzurre, dovute alle improvvise sortite avversarie, la Lavinia Group Volley Trani ha comunque concluso la seconda frazione di gioco sul 25-22. La terza frazione di gara è stata invece tutta di marca barese: dopo qualche punto conquistato in avvio, le avversarie hanno mandato in confusione le ragazze di coach Mazzola che hanno commesso un errore dopo l’altro, quasi facendo dimenticare quanto fatto di buono nei primi due set.

 Il punteggio di 16-25 sul tabellone, al termine del terzo set, non ha abbattuto il morale della squadra tranese che, dopo aver preso consapevolezza di quanto sbagliato, è ritornata in campo pronta a chiudere la partita. Dopo una timida riscossa della Asem Volley, le biancoazzurre hanno dimostrato chi comanda, inanellando ben 11 punti consecutivi e costringendo il tecnico avversario a due time out nei primi dieci minuti.  Dopo aver concesso tre punti alle avversarie, le tranesi hanno infine chiuso la pratica annullando ogni minimo tentativo di rientrare in partita e facendo segnare sul tabellone luminoso il punteggio di 25-13.

Abbiamo preparato questa partita per una settimana e i risultati si sono visti – ha commentato a caldo Vito Piccigallo, assistant coach della Lavinia Group Volley Trani – le ragazze hanno fatto esattamente quello che abbiamo chiesto e i risultati non sono mancati. Questo dimostra quanto sia maturato il gruppo in due soli mesi e siamo contenti anche del fatto che stiamo accorciando i periodi di smarrimento che hanno limitato le nostre prestazioni nelle prime gare