«Dopo anni di abbandono, viene finalmente restituito alla comunità l’immobile dell’Ex conservatorio San Lorenzo; grazie a “Porta Nova”, progetto di rigenerazione e riqualificazione su base culturale e sociale ammesso ad un finanziamento regionale per un importo totale di circa 750 000€, la città potrà godere di uno spazio di cultura partecipativa, di cittadinanza attiva e anche di nuove offerte di lavoro per i soggetti svantaggiati». Lo scrive in una nota Luca Morollo, consigliere comunale e segretario di Sinistra Italiana Trani, nonché presidente della V commissione consiliare.

«Si tratta di uno spazio, ma anche di una comunità di persone, iniziative culturali e sociali che si propongono di ridare vita ad un bene pubblico in pieno centro storico, attraverso un progetto che prevede la creazione di un ambiente multidisciplinare con spazi destinati al welfare pubblico, all’ospitalità turistica e la creatività artistica».