La Città di Trani istituisce un fondo sperimentale per la prevenzione del disagio sociale derivante da problematiche abitative, una misura concepita per attuare una serie di azioni a tutela di soggetti fragili o con situazioni economiche precarie che hanno difficoltà ad inserirsi nel mercato delle locazioni per civili abitazioni o rischiano di esserne estromessi definitivamente.

Si tratta di una risposta concreta ad un’emergenza acuita ancor di più dalla pandemia e che prevede, tra le altre cose, la costruzione di una rete tra Comune, soggetti privati ed Enti del terzo settore. Due le azioni che si intendono intraprendere: da un lato favorire la sottoscrizione di nuovi contratti di locazione e dall’altro evitare l’esecuzione di procedure di sfratto.

Al fondo potranno accedere: persone senza fissa di mora; occupanti senza titolo di un alloggio e che intendono risolvere il problema abitativo liberando l’immobile occupato abusivamente e stabilendo la propria residenza altrove, previa sottoscrizione di un regolare contratto di locazione; coloro che sono destinatari di una procedura di sfratto, sia nella fase iniziale che in quella esecutiva; occupanti di immobili insalubri o non più idonei a causa del mutamento della composizione del proprio nucleo familiare; nuclei familiari con presenza di conviventi con disabilità; uomini, donne e giovani costretti a dover lasciare il proprio nucleo familiare d’origine, causa separazione o altro, non in grado economicamente di poter reperire un alloggio in completa autonomia finanziaria.

Il fondo sarà alimentato attraverso contributi dello Stato, della Regione e da risorse economiche individuate dal Comune di Trani. Previste anche possibilità di donazioni da parte di soggetti privati che condividono lo scopo e le azioni poste in essere, anche con la realizzazione di apposite campagne di fundraising.

I dettagli della misura e le modalità di attuazione saranno presentati in conferenza stampa giovedì 21 ottobre alle ore 16.30 nella sala Tamborrino del Comune di Trani. Nell’occasione, il sindaco della città, Amedeo Bottaro, farà un bilancio di questo anno di attività amministrativa.