Nonostante la sconfitta per 2-1 nella finale regionale disputatasi sabato, il team Dorado di Trani si è comunque qualificato alle prestigiose finali nazionali di Coppa Italia di padel che si terranno a Roma a inizio settembre.

In tempi di pandemia, il padel è stato uno degli sport più praticati e ciò ha contribuito a decretare il successo di questa edizione della Coppa Italia che ha visto sfidarsi quasi 900 squadre. Tra queste solo 40 hanno conquistato il pass per accedere alle finali che assegneranno l’ambitissima coppa.

A rappresentare i colori tranesi nella più importante competizione italiana a squadre, quindi, ci sarà la squadra del nuovo centro padel Dorado che, proprio in questi giorni, aprirà ufficialmente i battenti in Via Andria con 5 campi scoperti e 3 coperti.

«Abbiamo scelto di realizzare a Trani il centro padel più grande della Puglia, anche per dare ancora più lustro alla nostra città. Per questo siamo veramente felici e orgogliosi di sapere che i nostri atleti porteranno alto il nome di Trani nella finale di Coppa Italia”. Così ha commentato Ignazio di Lauro, co-founder del Dorado Padel Center. “Una delle tante iniziative su cui stiamo investendo è l’Accademia Dorado, un percorso di sviluppo del padel che, grazie a due dei maestri più importanti del panorama nazionale, ci permetterà di aumentare ulteriormente il livello del team. Oltre a questo, l’Accademia darà la possibilità a tutti gli appassionati di migliorare la propria tecnica e soprattutto ci aiuterà a far avvicinare i bambini a questo magnifico sport».