La notizia è arrivata qualche giorno fa dall’ufficio di Piano, tramite Regione. Interessati tre enti nel nostro territorio, due a Trani, uno a Bisceglie. I soldi previsti inizialmente, dalla Regione, tramite voucher, per l’assistenza a minori bisognosi, vengono drasticamente ridotti. Di conseguenza, il numero di ragazzi a sua volta previsto dagli enti e che già da tempo avevano iniziato ad erogare il servizio, viene quasi dimezzato.

Ragazzi che avevano cominciato l’anno scolastico con gruppi ormai coesi ed affiatati, obiettivo particolarmente importante raggiunto dagli enti, in un momento delicato come questo, saranno costretti a rinunciare alla consuetudine quotidiana, tra mensa e dopo scuola. Quando l’autobus che li preleva da casa dovrà prenderne alcuni e lasciarne altri a casa, sarà un momento di particolare scoramento per i ragazzi esclusi.

La riduzione del budget e dei gruppi, pur continuando almeno il dopo scuola, secondo quanto trapelato nei giorni scorsi, potrebbe portare comunque al taglio di personale da parte degli enti interessati, con un ulteriore disagio occupazionale.

Alla questione si sta interessando la consigliera regionale Debora Ciliento, alla quale chiediamo anche stavolta di farsi intermediaria presso la Regione per la risoluzione del problema. Intanto ieri mattina si è presentato a Palazzo di Città a Trani un gruppo di genitori che hanno chiesto chiarimenti al Dirigente di riferimento, il dott. Attolico.