Il periodo complicato che stiamo vivendo a causa dell’emergenza sanitaria da Covid-19 non ha fermato la voglia di creare una nuova società sportiva calcistica nel territorio della provincia di Barletta-Andria-Trani. Nasce così la ASD Phoenix Trani, con lo scopo di dare l’opportunità alle ragazze di qualunque età di giocare a calcio e praticare la loro passione.

Il progetto della neonata società si basa sull’etica sportiva, correttezza e lealtà, capisaldi che guideranno l’operato di tutti i dirigenti della società che hanno esperienza pluriennale nel mondo del calcio femminile. Questo permetterà alle ragazze di vivere in un ambiente sano, seguendo i principi di lealtà e rispetto.

Attualmente la rosa è molto variegata: ci sono, infatti, ragazze alla loro prima esperienza, chi ha già militato nel campionato di serie C, calciatrici provenienti dal calcio a 5 e chi ha giocato già in diversi campionati nazionali. Questo mix consentirà a chi ha più esperienza di guidare le giovani promesse dentro e fuori dal rettangolo di gioco.

«Alle atlete è richiesto solo di rispettare i valori dello sport, ossia rispetto, collaborazione, senso di appartenenza, disciplina e impegno – spiega il presidente della Asl Phoenix Trani, Giovanni Angarano -. Il raggiungimento dei risultati sarà una naturale conseguenza. Tuttavia, la società, oltre agli obiettivi puramente sportivi, vuole essere anche un punto di riferimento per l’attività sociale con l’intento di diventare promotrice di iniziative di tipo benefico nel territorio».

L’ASD Phoenix Trani partirà con il campionato di Eccellenza con la prospettiva di disputare un campionato che possa costituire la base per poter accedere al campionato nazionale di serie C.

Prima di partire con la stagione sportiva agonistica, la Dirigenza tutta vuole ringraziare tutti coloro che da subito hanno apprezzato e sostenuto, anche economicamente, questo nuovo progetto con l’augurio che sempre più persone si avvicinino a questa nuova realtà del territorio.