Conclusa la riunione in video conferenza con la Prefettura Bat ed i sindaci dei 10 comuni della sesta provincia, il primo cittadino di Trani Amedeo Bottaro ha reso note alcune restrizioni aggiuntive a quelle emanate dall’ultimo dpcm del Governo:

  • i locali (bar, pizzerie, ristoranti, pub, e simili) che non hanno posti a sedere, chiudono alle 21;
  • i locali con posti a sedere restano aperti fino alla mezzanotte e dovranno servire solo i clienti seduti ai tavoli. E’ consentito l’asporto, ma poi ci si dovrà allontanare sensibilmente dall’esercizio. Vietati assembramenti all’esterno;
  • i distributori h24 chiudono alle 20, ma se il gestori sono presenti possono chiudere alle 21.

Questi i passaggi sostanziali delle restrizioni aggiuntive decise in video conferenza con il Prefetto Bat.

AGGIORNAMENTO COVID A TRANI

Sono 33 gli attualmente positivi a Trani, 4 in meno rispetto all’ultimo aggiornamento poiché 4 cittadini sono guariti.

«Per quanto riguarda il trasporto, lo stiamo affrontando – ha detto il Sindaco Bottaro -. Si attende dalla Regione un aiuto concreto. Intanto dobbiamo essere i più bravi a rispettare tutte le norme di sicurezza, non possiamo giungere alle stesse soluzioni emanate della Regione Campania».