Da luogo abbandonato all’incuria e al degrado a porta di accesso verso il mare. L’area del comune di Trani su cui sorge l’ex istituto psicopedagogico, sulla vecchia Statale 16 nei pressi del Ponte Lama, avrà finalmente una nuova destinazione. Ripulita e bonificata ad opera della Provincia, potrà ora ospitare dei comodi parcheggi dai quali raggiungere in maniera rapida e sicura la costa alle spalle dei vecchi fabbricati.

Dal sopralluogo effettuato questa mattina dai rappresentanti di Provincia e Comune emerge anche un’altra novità: c’è l’interessamento dell’Invimit, società partecipata del Ministero dell’Economia, a rilevare il complesso immobiliare in cui avrebbe dovuto avere sede un centro per assistenza a disabili e minori mai realizzato. Costruito dalla Provincia di Bari per 20 miliardi delle vecchie lire nell’ormai lontano 1977, si trova da allora in uno stato di completo abbandono.

L’area sarà ceduta in convenzione al Comune di Trani che durante l’estate potrà gestirla attraverso le sue partecipate.