«Oggi più che mai, dovendo passare più tempo in casa a causa delle direttive imposte per fronteggiare l’emergenza del Coronavirus, ci si rende conto di quanto anche gli animali da affezione siano parte integrante ed essenziale di molte famiglie. La mia storia personale e la mia sensibilità mi hanno portato ad essere da sempre vicino al mondo animalista, ho profuso molto impegno per la cura e la tutela dei nostri piccoli amici animali e loro, a loro volta, mi hanno ripagato sempre con un affetto ed un affezione indescrivibili. Possiedo un meraviglioso pitbull, Igor, che è parte di me e della famiglia». L’esponente di Italia in Comune, Pasquale Fatone, parla delle aree di sgambamento ancor più importanti in queste giornate di grande emergenza.

«In questi giorni, più che mai, allieta allegramente la permanenza forzata in casa mia e di mia moglie. Ma purtroppo, nella quotidianità, ho sempre riscontrato notevoli difficoltà nella gestione e nella cura del mio cane. Gli animali, in generale, ma i cani soprattutto, necessitano per il loro benessere psicofisico di adeguati spazi, di una vita sana e di movimento. Sono come dei bei ragazzotti che hanno bisogno di correre, saltellare, giocare ed esplorare; hanno bisogno di divertirsi proprio come noi esseri umani».

«Una città ed una comunità a misura d’uomo non possono prescindere dal dotarsi di adeguati spazi dove i nostri piccoli amici animali possano divertirsi, giocare con i propri proprietari, interagire fra loro, socializzare e trascorrere del tempo all’aria aperta. Trani purtroppo, a differenza delle città limitrofe, è ancora completamente sguarnita di queste strutture e ciò pregiudica il benessere e la serenità tanto dei nostri piccoli amici, quanto dei loro possessori».

«Questa è e sarà una delle mie battaglie prioritarie: far sì che Trani si doti di aree di sgambamento attrezzate, pubbliche e completamente gratuite, non ad appannaggio di pochi e a pagamento, in almeno tre diverse aree della città, già individuate ed attualmente in stato d’abbandono ed in disuso, per provare a restituire ai nostri piccoli amici animali almeno un po’ della gioia che profondono nelle nostre vite quotidianamente».

«Tali opere avranno anche la funzione di riqualificare le aree e metterle a disposizione di tutta la comunità cittadina, attraverso l’istallazione di elementi di arredo urbano. Basta davvero poco per consentire una vita sana e felice a chi ogni giorno ci dona un pezzo di felicità e molta serenità in più ai tanti cittadini possessori di animali domestici».