Settembre ricco di successi per la Lega Navale di Trani

Settembre ricco di successi per la Lega Navale di Trani

Valerio Galati vince il campionato italiano di vela 49er

E’ stato un settembre denso di appuntamenti e di successi per la sezione di Trani della Lega navale. In primis la grande gioia per il successo del 26enne Valerio Galati che, con il barese Simone Ferrarese, ha vinto il campionato italiano di vela 49er, portando così la Lega Navale di Trani, per la quale è tesserato e dalla quale è sostenuto, sul gradino più alto del podio della competizione, disciplina olimpica.

Calici in alto anche sul Gargano dove due equipaggi della sezione tranese hanno dominato la ventisettesima edizione della Pizzomunno Cup. Primo posto per “L’Ottavo Peccato” (armatore Checco Manno) e secondo posto per “Lavé” (armatore Niki Vescia), con “Sound of Silence” (armatore Antonio di Bari) subito dietro, con un buon settimo posto. La sezione tranese adesso si accinge ad ospitare, nel mese di ottobre, un altro evento di respiro nazionale, l’ottava edizione del campionato italiano di drifting per società (dal 3 al 6 ottobre) che richiamerà equipaggi da tutta Italia. In questi giorni invece sono state effettuate le premiazioni dell’annuale Sardellinia, classicissima cadenzata in competizioni distinte (veleggiata, gara sub e gara di pesca) per un totale di 91 partecipanti.

La veleggiata ha registrato l’affermazione di “Sapore di Sale” (armatore Francesco di Terlizzi). Sul podio anche “Lavé” (armatore Nichi Vescia) e “Arrogance” (armatore Beppe Colella). La gara per sub (dedicata al recupero di plastica e rifiuti dai fondali) è stata vinta da Sebastiano Leuzzi (tirati su quasi 30 chili di materiale), davanti a Sergio Ventura, Francesco Caffarella e Daniele Vania. Nella pesca al bolentino, i più bravi sono stati Tommaso Tortosa e Antonio Accettura (secondo Mario Moccia e figlio; terzo Marcello Graziano).Nella pesca al pesce azzurro primo posto per Luigi Piracci, secondo per Francesco Nocella e terzo per Beppe Storelli. L’estrazione finale ha attribuito il successo della Sardellinia alla terna formata da Corrado Capece Minuto, Nichi Vescia e Sebastiano Leuzzi.