Escrementi di animali in casa e due figli: arrestata 46enne

Una situazione di degrado fotografata dai Carabinieri di Trani

Una situazione di degrado fotografata dai Carabinieri di Trani dopo numerose segnalazioni. Una donna di 46 anni che viveva in casa con i suoi due figli, di cui uno minore, è stata arrestata dai militari dopo una perquisizione domiciliare in cui i Carabinieri hanno riscontrato una situazione igienica non idonea dovuta ai bisogni fisiologici di 5 cani presenti in appartamento che – a quanto pare – non uscivano mai di casa.

Sono state le segnalazioni dei vicini a mettere in allarme la Compagnia di Trani. Da tempo, infatti, si sentivano abbaiare i cani di continuo ed un cattivo odore provenire dal’abitazione. Dopo la perquisizione è stato informato il Tribunale di sorveglianza che ha disposto per la donna, separata dal marito, la revoca dei benefici dell’affidamento in prova ai servizi sociali che le erano stati concessi. Ora la 46enne si trova ristretta in carcere, mentre i figli sono stati affidati ai parenti e gli animali portati in una canile sanitario. La denuncia a suo carico è quella per i reati di maltrattamenti su minori e maltrattamento su animali.

Dopo l’operazione sono scattati gli interventi di pulizia dell’abitazione a cura di Amiu, che si sta occupando della bonifica dell’appartamento. Oltre ai Carabinieri, hanno partecipato anche la Polizia di Stato ed i vigili urbani.