“Del racconto, il Film”, spettacolo itinerante: tappa nel Carcere di Trani

“Del racconto, il Film”, spettacolo itinerante: tappa nel Carcere di Trani

La 10^ edizione al via il prossimo 15 giugno per concludersi il 21 luglio

La decima edizione del Festival Cinema & Letteratura “Del racconto, il Film” prende il via il prossimo 15 giugno per concludersi il 21 luglio. La rassegna itinerante che coniuga cinema, letteratura e problematiche sociali si svolgerà nei Comuni di Bari, Bitonto, Mola di Bari, Sannicandro e le Case Circondariali di Trani e Turi e l’Istituto penale per i minorenni di Bari.

L’iniziativa è organizzata dalla Cooperativa sociale “I bambini di Truffaut”, diretta da Giancarlo Visitilli, e patrocinata tra gli altri dalla Regione Puglia e dai Comuni che vi aderiscono, dall’Ordine dei Giornalisti di Puglia e dall’Ufficio Garante delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale.

“Si tratta di un vero e proprio festival – ha detto Giancarlo Visitilli – composto da 22 appuntamenti, 6 Comuni, 18 libri, 25 tra film e cortometraggi alcuni inediti con la cerimonia di premiazione la sera del 21 luglio, nel Chiostro del Convento di Santa Chiara a Mola di Bari dove è nato il Festival, durante la Notte Bianca del Cinema & Letteratura di Puglia a cui parteciperà come ospite d’onore il regista Marco Bellocchio che ha diretto il film che quella sera verrà proiettato: ‘Il Traditore’ sul pentito Tommaso Buscetta”.

“La ricerca di coniugare cinematografia e letteratura è stata vincente già nelle edizioni precedenti – ha precisato Paola Romano – già assessore alle politiche giovanili del Comune di Bari – ed ampliare sempre di più l’esperienza porterà sul territorio ottimi risultati nell’accoglienza e nell’integrazione”.

“Inserire le carceri nel circuito del festival è un’idea innovativa – ha dichiarato il Garante per la Regione Puglia delle persone sottoposte a misure restrittive della libertà personale, Piero Rossi – anche se già sperimentata nelle precedenti edizioni con successo vuole essere un gesto di grande maturità collettiva nel concepire quei luoghi e quelle persone sempre più integrate nel territorio in cui vivono”.

”La piazza della Cattedrale diventerà sempre più viva e non solo usata per passeggiare o giocare a calcio – ha spiegato l’assessore alla cultura del Comune di Bitonto, Rino Mangini – ma per ascoltare gli autori dei libri e guardare insieme un film per potersi confrontare sui temi sociali dell’emarginazione”.

“Le aspettative sono molto alte – ha detto l’assessore alla cultura del Comune di Sannicandro, Gianfranco Terzo – tutta la popolazione attende con emozione di poter partecipare agli eventi previsti all’interno della corte del castello dove tra l’altro verrà proiettato, il 13 luglio, un cortometraggio inedito:’Il Gool’, realizzato dai ragazzi che hanno frequentato durante l’anno un laboratorio di fotografia”.

“La nostra città – ha detto il sindaco di Mola di Bari, Giuseppe Colonna – ha bisogno di rilanciarsi e prenderà spunto soprattutto dagli appuntamenti tra il 18 e il 21 luglio, settimana conclusiva del Festival, per ridisegnare un proprio profilo culturale rivolto all’impegno nel sociale”.