Scuola “Papa Giovanni XXIII”, Ciliento: «Creata una vera squadra che ha affrontato questa emergenza»

Scuola “Papa Giovanni XXIII”, Ciliento: «Creata una vera squadra che ha affrontato questa emergenza»

La nota dell’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Trani

«Queste giornate sono state intense, da domenica siamo stati tutti travolti dalla chiusura della scuola Papa Giovanni XXIII, il Sindaco ha messo veramente al primo posto la tutela dei bambini. Dopo l’impatto di una notizia così delicata ci siamo messi a lavoro e si è creata una vera squadra che ha affrontato questa emergenza con la voglia di risolvere la situazione e ridare ai bambini la possibilità di tornare a scuola». Interviene così, in una nota sui social, l’assessore ai Servizi Sociali del Comune di Trani, Debora Ciliento.

«In queste lunghe giornate – si legge – un po’ tristi per chi vive quella scuola e quel quartiere, sento di ringraziare chi si è messo a totale disposizione: gli uffici tecnici, i dirigenti comunali, che stanno valutando con attenzione tanti passaggi, l’AMIU che nelle persone di due ragazzi molto disponibili hanno fatto tanto, molto di più del lavoro di tutti i giorni e lo hanno fatto con disponibilità e professionalità che di certo fa la differenza in momenti come questi. Accanto a loro i collaboratori scolastici che sono andati ben oltre le loro competenze; le insegnanti e il loro dirigente che tra qualche lacrima e qualche risata hanno fatto un lavoro delicato ed importante e soprattutto hanno accettato la sfida di far tornare, nel più breve tempo possibile, i bambini a scuola. I consiglieri comunali che tempestivamente si sono interessati e i dirigenti scolastici degli altri circoli che mi hanno subito chiamata per chiedere se potevano essere utili in qualche maniera. E’ un’esperienza che nessuno di noi avrebbe voluto vivere, dei disagi si sono creati ma stiamo facendo di tutto per superarli. Sto sentendo tante paure che al momento non trovano alcun fondamento, ai Genitori dico non seguite voci che girano sui social ma aspettate solo ciò che il Sindaco comunicherà nei prossimi giorni. In questo momento, però, il mio pensiero va ai bambini che da domani, per l’infanzia, e da lunedì per la primaria, si troveranno in ambienti nuovi con l’unica certezza che le loro maestre sono li con loro ed avranno il compito di tranquillizzarli e farli sentire a casa. Nella complessità di questo momento sono proprio i bambini che ci danno la gioia di superare le tante difficoltà. Buon lavoro al III circolo Didattico che certamente, anche se messo a dura prova, sta dimostrando il vero gioco di squadra».