AdMaiora dona 5mila euro a Unicef Italia per i più bisognosi

AdMaiora dona 5mila euro a Unicef Italia per i più bisognosi

Pierro: «Dare speranza ai bambini che non vivono la nostra stessa condizione»

Un gesto di amore e solidarietà verso il prossimo a meno di un mese dal Natale è arrivato dalla casa editrice pugliese Admaiora (con sedi a Trani, Corato, Trinitapoli e Roma) nei confronti di Unicef.

La consegna dell’assegno da 5mila euro, direttamente nelle mani del presidente nazionale di Unicef Italia Francesco Samengo, è avvenuta in una esclusiva serata di gala voluta e organizzata dall’amministratore unico di AdMaiora Giuseppe Pierro con la preziosa collaborazione di Adriana Volpe, nella location dell’antico circolo di tiro al volo di Roma. All’evento solidale, presentato dalla giornalista Francesca Rodolfo, hanno partecipato volti più o meno noti del mondo dello spettacolo e della tv, dall’intramontabile Barbara Bouchet, a Carmen Russo ed Enzo Paolo Turchi, Stefania Orlando, Milena Miconi, Barbara Chiappini, Stefano Masciarelli e Matilde Brandi, solo per citarne alcuni, oltre alle istituzioni e agli uomini e alle donne che si battono per la protezione e la promozione dei diritti umani. Durante la serata, organizzata in collaborazione con Ops, l’osservatorio per le politiche sociali, sono stati consegnati riconoscimenti, oltre che allo stesso Samengo, a Lino Banfi, storico ambasciatore Unicef, e tra gli attori più amati in Italia, che ha sempre posto particolare attenzione ai problemi delle persone meno fortunate e in particolare dei bambini, a Maria Rita Parsi, vice-presidente della Fabbrica della Pace Movimento Bambino Onlus, che si batte contro gli abusi e i maltrattamenti dei bambini e dei ragazzi, e per la loro tutela giuridica e sociale, e al dottor Giorgio Meneschincheri, ideatore di Tennis and Friends e direttore relazioni esterne del policlinico Gemelli di Roma.

«Un gesto importante e carico di amore, per dare una speranza, a pochi giorni dal Natale, a quei bambini che non vivono la nostra stessa condizione agiata – ha spiegato Giuseppe Pierro -. Dopo un anno di successi professionali, festeggiare con i miei collaboratori e dipendenti un momento dal così alto valore morale, mi fa sentire quasi meglio e pronto ad accogliere il vero senso della natività del Signore». La serata è stata l’occasione per scambiarsi gli auguri di Natale con i dipendenti AdMaiora, i collaboratori, gli amici di sempre e quelli nuovi, che hanno condiviso e sposato le iniziative del Patron Giuseppe Pierro.