Reti inviolate tra Vigor Trani e Otranto: 0-0 al Comunale

Poche emozioni, portieri mai realmente impensieriti

Niente reti, portieri mai realmente impensieriti e pochissime emozioni. Zero a zero senza squilli al “Comunale” tra Vigor Trani ed Otranto, nel testa a testa dell’undicesimo turno di Eccellenza. Un punto aggiunto ai rispettivi totalizzatori che consente alle due squadre di tornare a muovere la classifica, dopo le sconfitte della precedente giornata di campionato: a Casarano per i biancazzurri, a Barletta per i salentini. Risultato sostanzialmente giusto.

L’Otranto lancia il primo segnale alla partita approfittando di una partenza soft del Trani: Villani calcia da buona posizione, ma la traiettoria si perde sul fondo. La replica della Vigor arriva dopo il quarto d’ora: Musa suggerisce, il rasoterra di Negro è impreciso. Lo stesso Negro, a metà frazione, cerca e trova in area Terrone, ma la conclusione di quest’ultimo è facile preda di Caroppo. Crescono i padroni di casa: Negro carica il mancino dalla distanza, ma la soluzione risulta abbondantemente imprecisa. Stesso risultato sulla punizione battuta dallo 10 del Trani alla mezz’ora. Poco dopo arriva la migliore occasione per i biancazzurri: Modesto lavora dal fondo un’ottima palla per Musa, che però riesce nella circostanza a guadagnare solo un calcio d’angolo. L’Otranto è squadra ben organizzata in difesa e si affida alle ripartenze per colpire in attacco. Finale di tempo: azione orchestrata della Vigor che si conclude con il tentativo impreciso di Guerra con il destro. L’ultima fiammata della prima frazione la regala Negro, che con una gran giocata lascia sul posto Vergali, serve al centro Musa, reo però di commettere fallo sul difensore avversario. Zero a zero all’intervallo.

La ripresa si apre con un mancino di Rosafio che si perde sul fondo. È imprecisa poco dopo anche la conclusione di Delle Donne. Idem, dalla parte opposta, la stoccata con il piede sinistro di Modesto. Poi il buio. Secondo tempo davvero bruttino. Poi spazio alle ultime fiammate: Musa in area prova a colpire di testa, ma la mira è imprecisa. Più pericolosa la ripartenza dalla parte opposta dell’Otranto: una deviazione, però, facilita la presa di Petranca. In pieno recupero, poi, Prete sulla corsia mancina lavora un ottimo traversone verso il centro, Terrone trova l’impatto con la sfera ma non nel migliore dei modi. Finisce così 0-0 al Comunale, una partita tattica e con rare emozioni.

Il Trani fallisce l’occasione di agganciare la zona playoff, l’Otranto aggiunge un piccolo ma significativo tassello al puzzle che può valere la salvezza.