Un anno fa l’elezione di Mons. Leonardo D’Ascenzo ad Arcivescovo di Trani

Un anno fa l’elezione di Mons. Leonardo D’Ascenzo ad Arcivescovo di Trani

Pavone: «Conoscenza reciproca tra pastore e popolo di Dio»

E’ passato un anno, precisamente il 4 novembre 2017, da quando Mons. Leonardo D’Ascenzo, allora Rettore del Pontificio Collegio Leoniano di Anagni e presbitero della Diocesi di Velletri-Segni, fu eletto alla sede arcivescovile di  Trani-Barletta-Bisceglie. L’annuncio ufficiale fu dato a Trani,  nella Cattedrale, dinanzi al clero diocesano, da parte di mons. Giuseppe Pavone, nelle veci di Amministratore Diocesano. Ma, in contemporanea, anche a Velletri, dove nel salone della curia vescovile, la comunicazione fu effettuata da Mons. Vincenzo Apicella, Vescovo di Velletri-Segni.

Sempre attorno alle 12, la nomina apparve online in un comunicato della sala stampa vaticana. Per la gioiosa occasione, Mons. Giuseppe Pavone, Vicario Generale, a nome della comunità ecclesiale diocesana, ha inviato a Mons. D’Ascenzo un pensiero augurale, di cui si porge il testo integrale:

«Oggi 4 novembre 2018, la Chiesa particolare di Trani-Barletta-Bisceglie esulta e gioisce nel ricordare il primo anniversario dell’elezione ad Arcivescovo della diocesi di Mons. Leonardo D’ascenzo. 

Un anno trascorso nella conoscenza reciproca tra pastore e popolo di Dio. Mons. d’Ascenzo  ha voluto fortemente conoscere tutte le realtà pastorali e soprattutto conoscere i suoi sacerdoti.  L’impronta della sua azione episcopale, ad oggi, è posta in continuità con quanto la Chiesa  ha approvato nel Primo Sinodo diocesano. In particolare, la sinodalità, la comunione e la missionarietà sono caratteristiche che si sono evidenziate nell’agire pastorale di Mons. D’Ascenzo.

Eccellenza, le auguriamo di continuare ad essere  pastore secondo il cuore di Cristo, il pensiero di Papa Francesco e le aspettative del Popolo di Dio che in lei  pone la sua fiducia guardandola come guida saggia, maestro illuminato e promotore di santità».

Mons. Leonardo D’Ascenzo è nato il 31 agosto 1961 a Valmontone, provincia di Roma e diocesi di Velletri-Segni. Dopo la maturità all’Istituto Tecnico Industriale Statale, è entrato nel Seminario Regionale “Pontificio Collegio Leoniano” di Anagni per gli studi filosofici e teologici, proseguiti successivamente presso la Pontificia Università Gregoriana, dove ha ottenuto la Licenza in Teologia Dogmatica e il Magistero in Scienze della Formazione. Presso il Teresianum ha conseguito il Dottorato in Teologia Spirituale.

Ordinato sacerdote il 5 luglio 1986 per la diocesi di Velletri-Segni, è stato Vicario parrocchiale di Santa Maria a Segni, Parroco di Santa Croce ad Artena, Vicario parrocchiale della Cattedrale di San Clemente a Velletri. È stato prima Assistente diocesano dell’Azione Cattolica dei Ragazzi e poi Assistente unitario.

È stato inoltre Padre Spirituale, Vicerettore e poi Direttore Responsabile dell’Anno Propedeutico nel “Pontificio Collegio Leoniano” di Anagni.

È stato Direttore del Centro Vocazioni, sia diocesano che regionale, e Vicedirettore del Centro Nazionale per le Vocazioni della Conferenza Episcopale Italiana, nonché  Docente di Teologia Spirituale presso il “Pontificio Collegio Leoniano” e collaboratore della parrocchia Santa Barbara di Colleferro. Dal 21 febbraio 2004 è Cappellano di Sua Santità. Nel luglio 2015 è stato nominato Rettore del “Pontificio Collegio Leoniano” di Anagni. Eletto alla sede arcivescovile di Trani il 4 novembre 2017, è stato ordinato vescovo, a Velletri, il 14 gennaio 2018. Ha fatto l’ingresso ufficiale nell’Arcidiocesi di Trani-Barletta-Bisceglie il 27 gennaio 2018.