L’Apulia Trani cade contro la corazzata Napoli: 1-4 al Don Uva di Bisceglie

L’Apulia Trani cade contro la corazzata Napoli: 1-4 al Don Uva di Bisceglie

Le tranesi accorciano sull’1-2 con Dibenedetto ma non basta

Soddisfazione a metà in casa Apulia: nella prima gara interna di campionato, giocata al “Don Uva” di Bisceglie per concomitanza con il derby Trani-Molfetta, arriva il secondo stop della stagione, contro il Napoli, squadra favorita del girone in ottica promozione. Le ospiti, forti del trio estone Tammik-Kubassova-Bannikova e del giovane talento brasiliano De Paula impongono un 4-1 che racconta poco dei reali valori espressi in campo.

L’Apulia, con il ritorno di Di Bari in porta e Delvecchio e De Marinis in difesa, ritrova equilibrio nella retroguardia e una maggiore esperienza nella copertura, nonostante le velocissime avversarie, si riscontra sin dai primi minuti, quando è proprio Delvecchio ad arginare le scorribande ospiti. Il vantaggio del Napoli arriva a pochi secondi dal quarto d’ora di gioco, con un pasticcio su calcio d’angolo che trova De Paula tutta libera di trafiggere Di Bari. La saracinesca tranese, però, si staglia per tutto il primo tempo contro i tentativi ospiti, mentre Racioppo e Dibenedetto lottano contro il muro partenopeo, poco coadiuvate da Ventura e Sibilano, fondamentali invece in fase di difesa. La seconda rete, con Tammik, arriva a scadere di tempo, con un’imbucata in velocità, sintomo di un mancato feeling nel nuovo assetto difensivo, alla prima gara ufficiale dell’anno.

Nel secondo tempo, l’Apulia rientra con tutt’altro piglio e le ospiti sono costrette alle maniere forti per arginare il pressing biancazzurro. La rete tranese nasce da un lancio illuminante di Sibilano per Dibenedetto che sorprende Del Pizzo in uscita con un magistrale pallonetto. Il Napoli subisce il contraccolpo e un’incursione di Sibilano sulla sinistra, con conclusione del giovane esterno andriese, viene ribattuta da Caiazzo. Su calcio d’angolo, arriva l’ennesima disattenzione difensiva e De Paula firma la doppietta personale con un pregevole colpo di tacco che sbatte sul palo alla sinistra di Di Bari prima di insaccarsi in rete. L’Apulia appare stanca e mister Preziosa inizia la girandola di cambi, tirando fuori le veterane Spallucci e Manzi. Pochi minuti dopo, anche Tammik sigla la doppietta con un tap-in sotto porta su cross dalla destra di Kubassova. Dibenedetto ha sui piedi la palla del possibile 4 a 2 ma le tante energie spese portano ad una conclusione imprecisa.

Le ragazze del presidente Scarcella possono comunque trarre preziosi insegnamenti dalla gara, che le ha viste lottare e non demordere contro le prime del torneo, Palermo e Napoli. Ora, dopo il turno di riposo, sarà la volta del Sant’Egidio, formazione salernitana, che attenderà l’Apulia domenica 4 novembre. In questi giorni, importanti novità e tanto lavoro attendono le biancazzurre, in fase crescente sia in campo che sul piano societario.

 

APULIA TRANI – NAPOLI FEMMINILE 1-4

Apulia Trani: Di Bari, Cottino, Spallucci (51’ Dinunno), Delvecchio, De Marinis, Ventura (51’ Saltarelli), Manzi (66’ Demusso), Camero (81’ Calabrese), Sibilano, Racioppo, Dibenedetto (81’ Diana). A disposizione: Maldera, Montrone, Amorese. Allenatore: Preziosa Francesco

Napoli: Del Pizzo, Schioppo, Del Giudice, Caiazzo, Di Marino (85’ Massa), De Biase, Cutillo (78’ De Rosa), Kubassova (66’ Russo), De Paula (66’ Sibilio), Tammik, Bannikova (78’ De Rosa). A disposizione: Ruotolo, Amodio, Asta, Risina. Allenatore: Geppino Marino

Marcatrici: De Paula 12’ e 59’ (N) Tammik 44’, 72’ (N) Dibenedetto 52’ (A)

Ammonizioni: Spallucci (A)