“Il controllo analogo sulle società partecipate”, incontro il 12 giugno

“Il controllo analogo sulle società partecipate”, incontro il 12 giugno

Dalle 15 alle 19 nella Sala Conferenze ODCEC di Trani

Domani, martedì 12 giugno, tra le 15 e le 19 nella Sala Conferenze ODCEC di Trani, si terrà l’incontro “Il controllo analogo nelle società partecipate – Obblighi e responsabilità del revisore”.

L’incarico di Revisore di EE.LL. rappresenta un’opportunità professionale interessante per quei professionisti propensi a diversificare la propria attività e disponibili ad integrare le proprie conoscenze e competenze, affacciandosi su un mondo completamente diverso rispetto alla pratica professionale tipica del commercialista. Tale incarico, tuttavia, comporta l’assunzione di responsabilità per i danni che potrebbero derivare, all’ente o a terzi, a causa sia di comportamenti inappropriati degli amministratori o dei dipendenti dell’ente stesso, sia per la negligenza o inadeguatezza dell’attività di controllo dell’organo di revisione.

Per tale ragione, il professionista che intende assumere la carica, deve sviluppare e consolidare una adeguata conoscenza delle tematiche qualificanti dell’incarico e dei rischi ad esso collegati. Questo 3° incontro, nell’ambito del percorso formativo finalizzato al conseguimento dei crediti formativi obbligatori annuali per l’iscrizione o il mantenimento dell’inserimento nell’elenco dei Revisori degli Enti Locali, è focalizzato sulla importante problematica del controllo analogo sulle società partecipate, ed in particolare sui compiti e sulle responsabilità del Revisore rispetto ad una funzione di diritto pubblico che consiste in un’attività di controllo di tipo programmatorio, operativo-economico ed ispettivo sul soggetto partecipato.

Gli obiettivi formativi dell’evento sono i seguenti:
– Definizione di “controllo analogo” e sua declinazione operativa;
– Approfondimento delle norme nazionali ed europee che regolamentano il “controllo analogo” sulle società partecipate da EE.LL..;
– Individuazione delle buone prassi per assicurare un controllo di qualità adeguato;
– Caratteristiche ed efficacia del potere sanzionatorio della Corte dei Conti;
– Simulazioni e studi di caso.