Protesta Sicuritalia, contro l’amministrazione

Alcuni di loro stamattina, sono sul tetto dell’ex cinema Bellini

Il loro sit in va avanti già da una settimana. Stavolta hanno dato vita ad un gesto di protesta ancora più forte,  nella speranza di essere ascoltate. Parliamo delle sette guardie giurate della Sicuritalia, l’azienda alla quale era affidata, a Trani, la vigilanza armata negli stabilimenti dell’Amiu, presso la sede di via Barletta e della discarica comunale.

Da martedì scorso stazionano fuori da Palazzo di Città. Oggi, alcuni di loro, sono saliti sul tetto dell’ex cinema Bellini. L’ultimo atto di una mobilitazione cominciata nel mese di ottobre, quando a gestire il servizio per la municipalizzata è subentrata una nuova azienda, e i sette dipendenti sono rimasti a casa.

Tre mesi in attesa di risposte, che non sono mai arrivate, sino all’epilogo di questa mattina. Fortunatamente non ci sono state conseguenze e l’allarme è rientrato dopo che una delegazione dei vigilantes è stata accolta in Comune per incontrare il sindaco Bottaro.

La situazione certo non è ancora stata risolta, ma l’impegno dell’amministrazione e dello stesso sindaco Bottaro è quello di garantire al più presto un futuro occupazionale alle guardie giurate.