Eccellenza al giro di boa: il clou è Barletta – Casarano

Derby U.C. Bisceglie – Molfetta, Trani in trasferta a Novoli

E’ tempo di giro di boa per il campionato di Eccellenza, infatti questa domenica le formazioni del massimo torneo pugliese scenderanno in campo per il primo turno di ritorno. Il match è senza dubbio quello del “Manzi-Chiapulin” tra Barletta e Casarano, ma i fari saranno puntati anche sulla sfida di Altamura tra il Team di casa e il Bitonto, battistrada assieme al Cerignola che al “Monterisi” ospiterà l’Hellas Taranto.

Il mercato di riparazione del Barletta 1922 ha portato nella città della Disfida tre importanti e giovani pedine come Rizzi, Mannarini e Faccini. Colmate quindi le partenze degli esperti Santoro e Martino che vanno a sommarsi alle eccellenti cessioni di inizio mese. Un Barletta quindi rivoluzionato e ricostruito ad immagine e somiglianza di mister Pizzulli che ha preferito una squadra di carattere ad una con il tasso tecnico più elevato. La sfida interna contro il Casarano potrebbe rappresentare un bivio per la compagine barlettana che in caso di successo aggancerebbe proprio il team salentino al terzo posto e in teoria si avvicinerebbe alla seconda piazza. Il tecnico biancorosso per l’occasione avrà l’intera rosa a disposizione.

Ha preso definitivamente forma l’Unione Calcio post mercato dicembrino. Infatti, la società biscegliese ha perfezionato gli ultimi movimenti, registrando gli innesti degli attaccanti Pascual e Bavaro e del biscegliese De Mango. Gli azzurri sono attesi dal secondo turno “casalingo” consecutivo sul manto del “San Pio” di Bari, dove ospiteranno la Molfetta Sportiva, altra compagine rivoluzionata nel mercato di riparazione. Di Pierro e compagni hanno nel mirino il secondo successo consecutivo, mentre i molfettesi si recheranno al “San Pio” con l’intento di siglare la prima vittoria esterna e di porre rimedio ad una classifica deficitaria. Per il derby Zinfollino dovrà fare a meno solo dello squalificato Bartoli.

La prima vittoria stagionale ottenuta domenica scorsa a Vieste è giunta come una liberazione al termine di uno dei periodi più neri della storia calcistica della Vigor Trani. Società, calciatori, staff tecnico e tifoseria hanno indubbiamente tratto beneficio dal successo in terra garganica che dovrà rappresentare l’inizio di una rimonta difficile ma non impossibile. I ragazzi di Pettinicchio, tra i quali figurano Antonio D’Allocco e Giuseppe Pinto tesserati nel corso della settimana, saranno nuovamente impegnati in trasferta, sulla terra battuta del “Totò Cezzi” di Novoli. Nessuno squalificato in casa biancazzurra mentre sulla sponda salentina mancheranno Podo, decisivo contro il Molfetta nel turno precedente, e soprattutto il difensore e capitano Potì.